e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Venerdì 18 maggio ore 21


FèMa Teatro  presenta

 

Giochiamo al teatro

Spettacolo conclusivo del laboratorio Giochiamo al Teatro con le bambine e i bambini di Anzola dell'Emilia

Laboratorio condotto da Elis Ferracini e Maurizio Mantani - FéMa Teatro -  e Sara Goldoni

padiglione notti di Cabiria - via Santi 2 - come arrivare

e-max.it: your social media marketing partner
 

Sabato 19 maggio ore 21

 

Compagnia teatrale L’Asina sull’Isola

presenta

DIARIO DI BORDO

Diario di bordoLe avventure di un bastimento carico di uomini.

Di e con Katarina Janoskova e Paolo Valli,



Nel 1996 un fatto di cronaca colpì la nostra immaginazione: il viaggio di trenta emigranti indiani, partiti dal loro paese per raggiungere la "terra promessa", che si ritrovano
invece gettati in mare nel canale di Sicilia. Da questo episodio di cronaca é nata la nostra ricerca sul temadell'emigrazione, da cui questo spettacolo é scaturito. Attraverso la tecnica del teatro d'ombre, che per noi non é solo una 'tecnica' ma una scelta narrativa che ispira tutto il nostro lavoro e la nostra ricerca artistica, abbiamo così raccontato il drammatico viaggio in mare di trenta poveracci, prigionieri di un

 

e-max.it: your social media marketing partner
Continua
 

Domenica 20 maggio ore 21

 

FèMa Teatro presenta

Sandrone soldato ovvero per la più grande Italia


Spettacolo di burattini e marionette da tavolo rivolto ad un pubblico di giovani ed adulti sui temi dell’atrocità della guerra, grande affare per pochi e grande tragedia per tutti, e sulla necessità della fratellanza.

Copione per burattini scritto dall'ufficiale Angelo Ruozi Incerti, che, partito come ufficiale dell'esercito regio per il fronte, dopo Caporetto fu fatto prigioniero e condotto a Cellelager vicino ad Hannover in Germania. Là, un secolo fa,  il copione fu scritto e rappresentato e ancora oggi è critica spietata contro i potenti, appelloalla fratellanza.


Riportare in scena SANDRONE SOLDATO attraverso i burattini, come accadde un secolo fa fra i prigionieri di Celle, significa ritrovare il tono schietto e popolare di questa storia, avvicinarla alla gente, riproporre lo scarto fra il contadino Sandrone e i padroni e i generali che l'hanno spedito al fronte per i loro interessi e la loro carriera. Sandrone riconoscerà, oltre ai suoi compagni di sventura evocati nel testo e persi nella guerra, il fratello che sta nella trincea opposta, ma come lui mandato a morire al fronte. E' oggi come ieri guerra fra poveri, mentre i ricchi si fregano le mani e non solo.

e-max.it: your social media marketing partner
continua
 


Copyright © 2018 teatrinindipendenti - burattini e marionette - Bologna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.